home / Come fare un’analisi del potenziale SEO di un sito web

Come fare un’analisi del potenziale SEO di un sito web

Fino a qualche anno fa era plausibile pensare di poter promettere il posizionamento di un certo numero di parole chiave attinenti al contenuto di un sito web. C’era meno competizione e la SEO si riduceva principalmente ad operazioni “on page” volte a valorizzare pagine di contenuto stilato ad arte.

Un analisi SEO quindi era un documento sommario creato con strumenti più o meno automatizzati e l’agenzia sapeva con certezza di potersi impegnare in termini di keywords da posizionare.

Oggi non è certamente più cosi. La SEO continua a dipendere ovviamente da elementi ed accorgimenti prettamente tecnici come la struttura del sito, le meta informazioni, la velocità di caricamento delle pagine, la semantica e via dicendo. Tuttavia gli algoritmi di Google, la presenza di tanti siti molto popolari e dotati di tanti link in entrata e in generale l’elevata competizione rende difficilmente determinabile in risultato di un azione SEO.

Ecco perchè è importante effettuare un’analisi SEO articolata e in grado di determinare una vera e propria strategia. La SEO esiste ancora ed è determinante per garantire traffico a qualsiasi tipo di sito web.
Il primo elemento da prendere in considerazione è proprio la strategia e l’effort con cui si intende costruire una presenza web Google friendly in grado di attrarre traffico organico.

Avere un sito ottimizzato è un ovvietà mentre identificare i pertugi semantici in cui insinuarsi rispetto alla concorrenza è molto meno ovvio e richiede l’utilizzo di strumenti molto evoluti ma anche di ricerca svolta da esseri umani.
In un analisi è necessario stabilire la strada per ottenere dei risultati facendo un adeguato benchmarking che non può non tenere in considerazione anche la SEM e le attività di social media marketing svolte dai concorrenti. Questo semplicemente perchè in caso di keyword caratterizzate da alta competitività può valere la pena svolgere azioni mirati di search engine marketing e perchè la “social authority” influenza la SEO.

Esistono poi elementi che influenzano la SEO come l’usabilità, la struttura dei percorsi di navigazione e la profondità delle visite che oggi hanno una valenza importante.

Un secondo elemento che il sito deve quindi avere è l’utilità e la fruibilità del contenuto, magari arricchita da elementi multimediali come foto e video di qualità e ovviamente univoche.

report seo

Terzo e ultimo elemento riguarda il link building. Oggi è necessario prevedere un attività di link building continua e soprattutto spontanea. Anche in questo caso analizzare attentamente la concorrenza e prevedere una strategia, che può essere strettamente connessa al social media marketing, per ottenere link di qualità anche a pagine interne al sito è di fondamentale importanza.
L’analisi SEO è quindi più importante della SEO stessa perchè serve a capire come e perchè ha senso farla e cosa esattamente ha senso fare.

Non è un documento fatto di numeri estratti da sistemi automatici ma un vero e proprio documento startegico che dovrebbe essere al centro di qualsiasi forma di presenza in rete.

Attenzione al Mobilegeddon però! (classifieds expert)

Scrivi un commento

Informativa cookie

Tonic is a Trademark owned by Dinamo S.r.l. - P.I./C.F. Pisa 01881080509