home / Interessanti Novità da Linkedin: Citare una Persona e le Pagine Universitarie

Interessanti Novità da Linkedin: Citare una Persona e le Pagine Universitarie

Novità dal social network numero 1 per quanto riguarda il mondo del lavoro che sta crescendo con costanza e si appresta a diventare insostituibile, anche secondo l’opinione di Eric Qualman che ha rilasciato un’interessante intervista su Business People di cui ti riporto alcune frasi significative:

… piattaforme come Myspace, Google+ e lo stesso Facebook sono sostanzialmente sostitui­bili l’una con l’altra […] LinkedIn ha seguito una strada diversa, e se anche arrivassero nuovi network professionali, dubito che sareb­be così semplice riuscire a importare su un’altra piattaforma i contatti e soprattutto le raccomandazioni che si sono col­lezionati nel corso degli anni. E non sottovaluterei il fatto che social network come Facebook attualmente sono bloccati in Cina. LinkedIn, invece, no.

Citare una persona in un aggioramento

Vediamo la prima novità, che coinvolge praticamente fin da subito anche l’Italia, visto che siano il sesto paese come numero di iscritti con 5 milioni e mezzo di utenti e quindi le nuove funzioni subito attive per il mercato americano non tardano ad arrivare anche da noi.
Dunque Linkedin ha da poco attivato la possibilità di citare il nome di uno dei nostri collegamenti all’interno dell’aggiornamento di stato.
Funziona esattamente come per Facebook e Twitter e si tratta di un’innovazione che conferma il cammino seguito da questo social network, che cresce lentamente ma con scelte oculate, come

Grazie alle menzioni è possibile incrementare le interazioni con gli altri utenti del tuo network, rivolgendosi in modo mirato e rilevante proprio alle persone di tuo interesse.
Non c’è niente di difficile, il sistema segnala subito questa possibilità all’interno del box dell’aggiornamento.

linkedin-menziona

Non solo, questa possibilità è stata attivata anche nei commenti.
E’ sufficiente iniziare a digitare il nome di un nostro collegamento e poi selezionare quello desiderato dal menù a tendina.

linkedin-menziona-autocompletamento

Non è obbligatorio che il nome sia preceduto dal simbolo @.
La bella notizia è che è possibile citare non solo le persone ma anche le pagine aziendali, persino quelle non seguite.

La bruttta notizia è che questo sistema funziona solo sul proprio profilo personale. Il sistema non offre ancora questa possibilità di citare una persona / azienda sulla pagina aziendale.
Si tratta di una funzione molto utile per le aziende perchè aumenterebbe il coinvolgimento degli utenti in modo naturale. Per esempio sarebbe molto utile nel caso di progetti in comune con altre società, in modo da creare una “ragnatela” di informazioni intorno al progetto. Immagina una sinergia in cui un partner si occupa di comunicazione tradizionale (carta stampata, radio, tv) e un’altro di applicazioni per il web; dalla pagina aziendale sarebbe possibile parlare del progetto e citare direttamente il partner nelle fasi della lavorazione che lo riguardano.

Linkedin sta lavorando molto per migliorare le pagine dedicate alle imprese ma c’è ancora molto lavoro da fare.
Ad esempio adesso è possibile usare l’identità aziendale anche per commentare e consigliare aggiornamenti, sebbene manchi ancora la possibilità di condividere sul profilo personale un aggiornamento della pagina aziendale, strategia utile per cercare di convogliare nuovi utenti dalla propria rete verso il gruppo dei follower aziendali.

Linkedin ha messo a disposizione una pagina dedicata alle pagine aziendali, dove informa gli utenti di tutte le novità in corso man mano che vengono implementate.

Pagine dedicate alle Università

La seconda novità riguarda le University Pages, simili alle Pagine Aziendali ma dedicate specificatamente alle singole università che a breve potranno pubblicizzare la loro offerta didattica direttamente su LinkedIn.
Le pagine presenteranno ovviamente una presentazione dell’ateneo e della sua offerta didattica; in più sarà possibile pubblicare aggiornamenti sui corsi, le attività, le novità che ruotano intorno all’Università.

Da settembre, inoltre, Linkedin non sarà più riservato ai maggiorenni, l’età minima per aprire un account sarà di 13 anni. L’idea è quella di creare un dialogo continuo con gli studenti che potranno contattare direttamente non solo i professori e gli altri iscritti ma anche ex studenti.
In questo modo è possibile fornire un aiuto a tutti quei ragazzi che sono spaventati e bloccati di fronte alla scelta dell’università e attirare un maggior numero di matricole, visto che le iscrizioni sono sempre più in calo, soprattutto per le università pubbliche.

Inoltre questo dialogo rappresenta già una vetrina per gli alunnni più accorti e meritevoli perchè i datori di lavoro potranno cercare e contattare immediatamente gli studenti per una eventuale futura assunzione.

Al momento un messaggio sulle pagine delle Università italiane informa gli utenti che la pagina in questione non è ancora pronta ma già dallo screenshot qui sotto puoi farti un’idea di come sarà l’aspetto finale.

university-page-firenze

clicca per ingrandire

Una dipendente di LinkedIn scrive questo in merito alle University Pages, “Nella maggior parte dei casi i ragazzi brancolano nel buio. Alcuni sanno cosa vogliono studiare ma senza una visione sulle possibile future occupazioni, per gli altri, era veramente un salto nel vuoto”. Tu che cosa ne pensi di queste nuove funzioni?
Quanto utilizzi LinkedIn per il tuo lavoro?
Commenta l’articolo per farci conoscere la tua opinione.

Scrivi un commento

Informativa cookie

Tonic is a Trademark owned by Dinamo S.r.l. - P.I./C.F. Pisa 01881080509