home / La Differenza tra il web designe adaptive e responsive

La Differenza tra il web designe adaptive e responsive

Spesso capitano clienti che non hanno chiara la differenza e le implicazioni di una navigazione adatta agli smartphone e ai tablet ma giustamente, data la quota crescente di traffico proveniente da “mobile”, vogliono un template in grado di fornire un’eccellente user experience.

Sicuramente anche per noi, abilitare un sito web alla navigazione da “mobile” e permettere una fruizione efficace e gradevole è diventato quasi un obbligo. Detto questo, è importante sottolineare che ad oggi la creazione di un sito web in grado di essere fruito da smartphone e tablet richiede un impegno a livello di sviluppo maggiore e e delle innegabili limitazioni su eventuali successive modifiche.

A questo proposito, è importante chiarire le differenze che ci sono tra l’ Adaptive Web Design (AWD) e il Responsive Web Design (RWD), una differenza significativa che ha sempre lo scopo di rendere un sito in grado di funzionare su smartphone e tablet.

Cos’è il web design Adaptive?

Questo tipo di metodologia utilizza il server per capire che il sito è visitato da un dispositivo “mobile”: In altre parole, il server è usato per determinare se un tal sito è visto su un desktop, uno smartphone o un tablet. In sostanza vengono creati a “mantenuti” templates diversi a seconda che il sito venga visualizzato da desktop/laptop o da smartphone. Ciò comporta che, poichè i siti sono ospitati su un loro dominio specifico, le pagine possono caricarsi in modo più rapido. Ovviamente però, trattandosi di template completamente diversi, è intuibile il fatto che lo sviluppo attraverso la tecnica dell’adaptive web design sia piuttosto impegnativa e richieda più ore di sviluppo.

Cos’è il web design Responsive?

Questa tecnica usa un codice CSS specifico per modificare la presentazione del sito a seconda del dispositivo su cui viene visualizzato. L’informazione riguardante il dispositivo viene scaricata a prescindere dal fatto che questo sia utilizzato o meno. A differenza dell’Adaptive, i siti web che utilizzano un template Responsive si caricano più lentamente.
La principale differenza tra i due metodi è che l’Adaptive si “adatta” completamente allo schermo e alle dimensioni del dispositivo mentre il Responsive cambia in modo fluido, rispondendo in modo automatico per rientrare in più schermi e dimensioni.

Altre importanti differenze da sapere:

1) il Web Design Adaptive comporta uno sviluppo ed il fatto di tenere separati i siti attraverso url diverse o attraverso codice HTML / CSS separato. Al contrario, il responsive dipende dallHTML /CSS3 esistente e Javascript, per cui non è necessario mantenere la separazione con vantaggi evidenti a livello di manutenzione.

2) Se hai scelto la versione Adaptive, se fai una sola modifica, dovrai ripartire da capo a livello SEO, ricreare il contenuto e rifare il linking per l’intero sito. Se si tratta di “Responsive”, non hai impatti a livello SEO, a livello di contenuto o links.

3) Mentre un template adaptive dipende da formati di schermi pre-definiti, il responsive dipende da griglie flessibili e fluide. Ciò significa che il responsive richiede più lavoro di impaginazione e codice e strategie implementative che sono specificatamente elborate per adattarsi a dimensioni di schermi che possono variare. Per l’adaptive invece le pagine utilizzano script per adattarsi a formati di schermi pre-definiti che devono essere pensate a monte.

4) Le tecniche Adaptive possono essere implementate su un sito pre-esistente mentre nel caso di un template responsive, è necessario ricostruire il sito da zero.

5) Per disegnare un sito con il sistema Adaptive, devi avere una conoscenza avanzata di Javascript e CSS, nel caso del Responsive, bisogna avere sensibilità riguardante la user experience ma devi solo mettere mano al codice esistente.

6) I siti web disegnati con l’Adaptive hanno immagini che sono ottimizzate per specifiche risoluzioni degli schermi, mentre quelli che usano template responsive contengono immagini che sono prima scaricate e successivamente ridimensionate per adattarsi ai rispettivi dispositivi.

responsive design rwd

Al di là della competenza e del lavoro addizionale che indubbiamente c’è quando si realizza un sito “adaptive” o “responsive”, la cosa importante è pensare ad una strategia che assicuri l’ottimizzazione e l’accessibilità del sito a prescindere dal dispositivo con il quale si accede al sito. Questo presuppone pensare in modo semplice, ideare pulsanti, testi e call to action pensando che ci sarà fluidità. Cercare di ridurre al minimo le modifiche successive, specie per l’adaptive, perchè la manutenzione è decisamente meno agevole che su un sito pensato solo per essere visto da desktop o laptop.

Scaricare un template “responsive” già fatto? Fattibile certo, ma non un lavoro di qualità dato che comunque saranno necessari interventi, potrebbe richiedere ottimizzazioni e comunque corri sempre il rischio che un competitor di livello più basso abbia un sito uguale al tuo.

Scrivi un commento

Informativa cookie

Tonic is a Trademark owned by Dinamo S.r.l. - P.I./C.F. Pisa 01881080509