home / La Figura del SEO nel 2013

La Figura del SEO nel 2013

Molti si chiedono quale sarà il lavoro del Seo nell’anno 2013. Prima di iniziare, è doverosa una premessa: il ruolo del Seo è totalmente cambiato dal 2011, anno in cui Google ha introdotto gli algoritmi di Panda e Penguin. Di fatto, i due aggiornamenti hanno reso pù difficile il lavoro di chi fa SEO, assicurando comunque una maggiore qualità. Qualità, proprio questa sarà la parola chiave dell’anno 2013. Chi vorrà fare (e bene) SEO nel 2013, dovrà fare i conti con questo termine. In che modo? Prima di tutto cercare di offrire servizi più curati e mirati, individuare il trend giusto, analisi Seo e competitor, rendere usabile ed accessibile un sito, spingere (e tanto) sull’aspetto Social, puntare sui contenuti.

SEO ed Analisi di mercato
Ogni progetto web che si rispetti, parte da un’analisi di mercato. Bisogna analizzare il settore di riferimento, individuarne le potenzialità e i principali competitors, poi, si passa alla ricerca delle parole chiave.
Avere keywords nel tag title, description, h1, nelle url, “alt” delle immagini, testo, menu è decisamente importante, ma in molti sottovalutano determinati aspetti. Alle Keywords infatti, vanno aggiunte altre pratiche, anch’esse fondamentali: usabilità, accessibilità, spiderizzazione del sito.
Come fare? Verificare prima di tutto come viene indicizzata una pagina; bloccare o sbloccare elementi utili/inutili; ridurre il tempo di caricamento delle pagine ottimizzando la cache, le dimensioni delle immagini e accorpando css; evitare la duplicazione di contenuti; creare una sitemap manuale (non con i plugin presenti nei vari CMS), assegnando la giusta priorità alle varie url; http status code, ovvero assicurarsi che tutti i redirects presenti sul sito restituiscano un 301 e non un errore 404.

Social Media Marketing
Altro elemento fondamentale per chi si approccia a questa disciplina, soprattutto negli ultimi anni è il Social. Curare questo aspetto è fondamentale, Seo e Social ormai vanno di pari passo ed è opportuno creare una strategia che prenda in considerazione entrambe i punti. Essere presenti sui Social Network innanzitutto, con una pagina Facebook, Twitter o Google +. Tuttavia, non basta la semplice presenza: ogni contenuto deve essere ottimizzato per i social network, magari con un linguaggio fresco ed originale; avere una mappa Google per scalare i motori di ricerca; rispondere alle domande degli utenti e quindi fidelizzarli. Insomma, una buona strategia di Social Media Marketing, finalizzata alla promozione del sito web in termini di visibilità e contatti/clienti.

Conent Marketing
Sarà sempre più importante scrivere per l’utente, con dei veri e propri contenuti strategici in grado di creare engagement.
Come fare? Cercate di intercettare i gusti degli utenti, invogliatelo a cliccare sul vostro “prodotto” piuttosto che un altro, fate un buon tag title e meta description (magari aiutandovi con i suggerimenti che vi restituisce Google). Cercate di rendere i vostri prodotti unici e altamente qualitativi, implementando magari delle foto, dei video, infografiche, statistiche.

Scrivi un commento

Informativa cookie

Tonic is a Trademark owned by Dinamo S.r.l. - P.I./C.F. Pisa 01881080509